Carboidrati semplici e complessi nella dieta – ruolo nel corpo

I carboidrati insieme alle proteine e ai grassi sono i tre principali elementi costitutivi del cibo. Inoltre, i carboidrati sono la più importante fonte di energia per i muscoli, le cellule cerebrali e le cellule nervose. I carboidrati alimentari si presentano sotto forma di carboidrati semplici e complessi. Qual è la differenza tra questi carboidrati? E gli zuccheri – sono la stessa cosa dei carboidrati?

Carboidrati

I carboidrati sono composti principalmente di origine vegetale, sintetizzati nel processo di fotosintesi. Sono composti da atomi di carbonio, idrogeno e ossigeno. I carboidrati sono la fonte primaria di energia nella dieta. Dopo il consumo, vengono digeriti nel tratto digestivo in zuccheri semplici come il glucosio e il fruttosio, che poi servono alle cellule del corpo come composti energetici. Il glucosio fornito dalla dieta viene utilizzato per mantenere i processi cellulari, e l’eccesso viene immagazzinato nel fegato e nei muscoli come glicogeno.

Dove ci sono più carboidrati? Gli zuccheri naturali si trovano in tutti i prodotti di origine vegetale, mentre il glicogeno è un carboidrato che si trova nei prodotti animali. Inoltre, la nostra dieta contiene sempre più zuccheri raffinati che sono privi di qualsiasi valore nutritivo. Dove si concentrano questi carboidrati? Nei cibi lavorati, nei fast food, nei dolci e nelle bevande zuccherate.

Carboidrati semplici

I carboidrati sono tradizionalmente classificati secondo la loro struttura chimica. Nella divisione più semplice, si dividono in zuccheri semplici e zuccheri complessi. Qual è la differenza tra zuccheri semplici e complessi? Poiché i carboidrati semplici, a causa della loro ridotta dimensione molecolare, vengono assorbiti più velocemente dei carboidrati complessi, danno un grande e rapido aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Sono caratterizzati dalla loro struttura a una molecola. Quali composti sono considerati zuccheri semplici? L’elenco dei carboidrati semplici sono:

  •     monosaccaridi: glucosio, fruttosio
  •     disaccaridi: lattosio, saccarosio.

Carboidrati complessi

Cosa sono i carboidrati complessi? I carboidrati complessi sono costituiti da molte molecole di monosaccaridi, quindi quando un carboidrato complesso viene digerito, il corpo scompone le molecole in quelle individuali. Poiché i carboidrati complessi sono composti da molte molecole, impiegano più tempo per essere digeriti e vengono assorbiti nel sistema circolatorio più lentamente. I carboidrati complessi sono quindi molto più sani dei carboidrati semplici. In cosa consistono i carboidrati complessi? Esempi di carboidrati complessi sono

  •     disaccaridi: maltosio, lattosio, cellobiosio, rutinoso, saccarosio
  •     polisaccaridi: amido, chitina, fibra, che include cellulosa, pectina, emicellulose e lignine, così come il glicogeno presente nei prodotti animali.

Carboidrati nella dieta – cosa sono i carboidrati?

I carboidrati sono prodotti che si trovano comunemente negli alimenti vegetali, inoltre, il carboidrato è il glicogeno, che è uno zucchero complesso che si trova nella carne e nel fegato degli animali. Cos’è ad alto contenuto di carboidrati semplici? Gli zuccheri semplici nella dieta si trovano nella frutta, nel miele, nelle verdure e nei prodotti di farina bianca, tra gli altri. Le fonti meno sane di zuccheri semplici sono i dolci, le bibite, gli alimenti trasformati che contengono il cosiddetto zucchero nascosto (ketchup, dessert al latte, cereali).

Le fonti più ricche di carboidrati complessi nella dieta sono i cereali integrali (semola, pasta integrale, riso integrale, pane di segale), i legumi, le verdure. Uno dei carboidrati complessi più importanti nella dieta è la fibra. I prodotti a base di carboidrati che contengono frazioni di fibra insolubile includono prodotti di cereali integrali, crusca, noci e semi, verdure brassiche, verdure a foglia verde, alcuni frutti (avocado, banane, bacche). Al contrario, la frazione solubile della fibra si trova in alimenti come lenticchie, fagioli, cetrioli, carote, sedano, farina d’avena, mele, pere, noci e semi di lino.

Carboidrati contro zuccheri

I carboidrati hanno una cattiva reputazione. Tutto perché sono comunemente chiamati zuccheri, e nell’era dei cibi lavorati e dei dolci onnipresenti non fanno certo la migliore impressione. Tuttavia, se ti interessi di più all’argomento, imparerai che mentre tutti gli zuccheri sono carboidrati, non tutti i carboidrati sono zuccheri. Il termine “zuccheri” può essere usato per riferirsi a tutti i carboidrati, ma tale discorso colloquiale non riflette la diversità di questo gruppo di composti. Infatti, associamo lo zucchero negativamente, come componente della dieta con effetti negativi sulla salute. È lo zucchero sotto forma di cristalli bianchi, aggiunto al caffè o al tè, così come lo zucchero nascosto nei prodotti lavorati, anche sotto forma di sciroppo di glucosio-fruttosio. Tale zucchero raffinato non è necessario e si dovrebbe mirare ad eliminarlo dalla propria dieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *